Cerca nel blog

sabato 31 marzo 2018

IL CONTATTO


Gli alieni sono già entrati in contatto con alcuni dei più influenti leader del pianeta - questo è quanto dichiarò, alcuni anni or sono, Timothy Good, ex consigliere del Pentagono - il 34° presidente degli USA, Dwight D. Eisenhower, incontrò per ben tre volte una delegazione di extraterrestri appartenenti alla specie dei Grigi. Gli incontri, di cui si parla da tantissimi anni, non sono stati mai confermati da esponenti governavi e avrebbero avuto luogo nel febbraio del 1954, all’interno della Holloman Air Force Base, nel New Mexico. All’incontro, ha spiegato Good davanti alle telecamere della BBC, parteciparono anche degli alti dirigenti della FBI. Ogni qualvolta il presidente doveva spostarsi, per mantenere segreti gli incontri e per non destare sospetti, veniva detto a tutti che Eisenhower si trovava in vacanza a Palm Springs.
 
 
Stando alle indiscrezioni, Eisenhower e il suo staff furono testimoni dell’atterraggio di un disco volante. I visitatori alieni chiesero all’allora Presidente di prendere in considerazione l’idea di rendere pubblica la notizia della loro presenza sul nostro pianeta: suggerimento evidentemente ignorato.
Come ho già detto, la notizia non è nuova, ma solo ora sembra trovare conferme di un certo peso.
Del perché gli alieni abbiano voluto incontrare il leader statunitense nessuno sembra, per il momento, saperlo con certezza. Alcuni sostengono che gli extraterrestri siano venuti in pace e anzi, negli incontri con la nostra specie, hanno persino tentato di avvisarci di pericolosi “cambiamenti” previsti per gli anni 2000: eventi geoclimatici che avrebbero influito su tutto il Pianeta.
Una storia poco credibile: confermare l'incontro con gli alieni e l’allora presidente degli Stati Uniti è, allo stato attuale, impossibile. Inoltre, c’è da domandarsi perché l’ex consigliere del Pentagono abbia aspettato cosi tanto prima di rivelare i clamorosi dettagli di quegli incontri.
E’ vero L’FBI si occupava all’epoca di faccende di cui oggi non si occuperebbe affatto. Come ad esempio l’ufologia e non solo. Ma proprio durante la presidenza Truman, era stato costituito il National Security Council e la Cia, uno Stato nello Stato secondo alcuni, quindi, i potenziali poteri occulti non mancavano di certo, indipendentemente da Hoover. Le lunghe ombre calate su quel periodo non si sono mai diradate ed i motivi, anche dopo 60 anni, non sono facili da capire e non riguardano certo tecnologici segreti militari, che dopo tutto questo tempo non hanno più ragione di esistere.
Verità scomode? Molto probabilmente sì e nessuno vuole svegliare il can che dorme!